9 settembre 2012

Una vita da mediana






ESITI ANVUR: UNIVERSITÀ, À IN SERVITÙ.

4 commenti:

Vito Lucio Maria ha detto...

L'evocazione della servitù è di cospicua efficacia consolatoria: postula un qualche disegno d'asservimento, conseguendone la speranza che sia resistibile per vie razionali, magari un tantino pervertite in direzione dell'astuzia. Ma quando si scrive, da chi è stato dotato di jus respondendi ex auctoritate principis, che "il criterio della mediana per sua intrinseca natura (sic!), soddisfa all'obbiettivo di far crescere nel tempo la qualità scientifica della classe dei docenti", s'esclude ogni mitigazione dello sconforto.

Anonimo ha detto...


Forse, tra un passato e l'altro, va proprio detto fuori dai denti: neppure (-è?) la servitù è più quella di una volta.

(In contuma(n)cia, Sua Licia)

Anonimo ha detto...

Dimenticavo l'essenziale, a dispetto della brevità: trovare il posto delle fragole in autunno è una benedizione sicuramente preferibile a un ver sacrum fin troppo puntuale (e ciclicamente inesorabile).

Sua Licia ritardataria

Apollonio Discolo ha detto...

Apollonio, amabili Lettori, terrebbe poco ai suoi vani frustoli se essi non gli dessero l'occasione, leggendo così sensati e gradevoli commenti, di verificare una non comune comunanza di sentimenti.