20 dicembre 2016

Bolle d'alea (22): Dürrenmatt

"Non è mai lecito smettere di figurarsi il mondo come fosse il più ragionevole".

È un concetto di Friedrich Dürrenmatt (le sue parole: "Man darf nie aufhören, sich die Welt vorzustellen, wie sie am vernünftigsten wäre"). Con esso, Apollonio indirizza quest'anno il suo augurio a chi ne frequenta il diario benevolmente.
Una regola per l'immaginazione: è bello averla e condividerla, anche se è un po' amara. Qui si prova a praticarla, come si può e con un sorriso.

2 commenti:

Pasquale D'Ascola ha detto...

Tante belle cose. Mi pare la banalità più adatta a sfuggire alla tentazione dell'originalità. Pasquale D'Ascola

Apollonio Discolo ha detto...

Apollonio non sa, cortese Collega e fedele Lettore. Sono parole sibilline, nella cui interpretazione egli non s'avventura. A Lei, di nuovo, auguri.