23 dicembre 2011

Bolle d'alea (16): Humboldt



"I dubbi sono tormentosi solo per colui che crede, mai per colui che si limita a rimanere fedele alla sua indagine". Sono parole di Wilhelm von Humboldt. Col dubbio che non siano troppo appropriate alla circostanza ma nell'ipotesi che lo siano molto alla temperie in cui anche la circostanza si scioglie, Apollonio le fa sue e ne fa dono e oggetto d'augurio a chi legge i suoi frustoli. Comunque la pensi, che tragga profitto dal dubbio e che goda della fedeltà alla sua indagine come gode eventualmente d'una fede.

4 commenti:

Anonimo ha detto...

Grazie, è un dono invero molto gradito, oltre che ... indubbiamente molto originale, senza per questo essere intemperante o mal temperato. Anzi.
Impossibile per me aggiungere "a buon rendere", ma un brindisi augurale, effervescente di molte bollicine future e pari a questa, me lo posso permettere anch'io, nonostante tutto (fede inclusa). Cin cin!
(Sua Licia).

Sesto Sereno ha detto...

Grazie, illustre e generoso Apollonio, per l'augurio e per il dono: la possibilità di frequentare questa bella palestra di l'onestà intellettuale.
Blac

saro ha detto...

mi sembra accettazione di un mondo nel quale e del quale si possono raggiungere solo cognizioni incerte; come sarebbe saggio rimanere disponibili, aperti, vivi! Grazie Apollonio, Apollo splende, ma Freud, Dionisio, Nietsche dove li mettiamo? Oppure non ho capito bene io? Si fa quel che si può.

Apollonio Discolo ha detto...

Apollonio ringrazia, carissimo e rustico Lettore dal fine intendimento.