26 gennaio 2012

Caratteri (4)




"Non dirmi la verità, perdio! Lascia che, per le mie orecchie, siano le mie parole, affettuose, a camuffarla a dovere".

2 commenti:

Vito Lucio Maria ha detto...

Mi lascio andare ad un entusiasmo acritico, non lontano da quello che provavo ai tempi del liceo di fronte a certi splendori che (me fortunato) mi venivano mostrati in Sofocle ed altrove - chi perdonerà a Freud d'aver piagato il mistero dell'Edipo smanettandolo frettolosamente per la sua scoperta pur di verità poco dubitabile? - per dire: che bello questo frustolo, Apollonio caro, e grazie!.

Apollonio Discolo ha detto...

Grazie a Lei, amichevole Lettore. L'ironia del paragone non atterrisce Apollonio che, solo a Lei, sommesso confessa che, brutto o bello che sia questo frustolo, esso è il distillato formale di qualche non banale sofferenza.