20 settembre 2014

Scherza coi santi... (2): Giacomo e Alessandro




Giacomo voleva essere preso sul serio e non lo fu. Alessandro voleva essere preso sul serio e lo fu. Ad ambedue mancò lo spirito per capire che si trattava, rispettivamente, di buona e di cattiva sorte. Limite condiviso e forse tratto culturale profondo: un tale spirito continua infatti a mancare, con poche eccezioni, ai dotti della nazione nella cui lingua Giacomo e Alessandro opinarono, con diverse fortune, di farsi prendere sul serio. 

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Da noi v'era d'uso dire "Scherza con i fanti ma lascia stare i Santi"

Apollonio Discolo ha detto...

Ma che gusto c'è, Lettore o Lettrice senza nome, a farlo coi fanti? E, a parte il gusto, a scherzare coi fanti si rischia di essere presi sul serio. A scherzare coi santi, come prova a fare Apollonio, c'è invece un grande spasso e, d'essere presi sul serio, nessun pericolo. Resta quello d'essere presi alla lettera, come pare ad Apollonio dimostri il Suo filologico commento, segno forse di una benevola attenzione alla correzione del Discolo, per la quale riceva il più caldo ringraziamento.

Anonimo ha detto...

Mi commuove... La "benevola attenzione"