12 novembre 2008

Nomen, non me! (4)

Si tratta solo dell'ennesima esca e, nell'oceano delle comunicazioni di massa, ci si sta facendo ancora una volta prendere all'amo?

A mar, abbocca

Anche perché, tra gli osanna, qualcuno inascoltato potrebbe ragionevolmente dire

Ma Bacco, bara!

L'azzardo è grande infatti e il ticket si definisce da solo:

Ambo baccarà

[L'invenzione di un anagramma è giustappunto una scoperta
(c = k)]
[cfr., nel giardino di Kublai Kan, il post del 14.11.08: "...un uomo attraente, sa parlare e vien bene alla TV"]

2 commenti:

Anonimo ha detto...



"Ho detto al Presidente che Obama ha tutto per poter andare d'accordo con lui: perché è giovane, è bello e anche abbronzato e quindi penso che si possa sviluppare una buona collaborazione."
"So: scio verbi nulli."

"La relazione tra la mia esperienza di imprenditore e quella di politico risiede in un'unica parola: libertà"
"Sì, sul 'libero' vinco."

"La suggerirò per il ruolo di Kapò."
"Ben li scovo - siluri!"

"C'è la mia saggezza che basta ed avanza per tutti."
"Scrivo suoni belli."


"La verità ha sempre mille volti, come ogni volto ha sempre mille verità."

- Re: con voi... busillis!


Un cordiale saluto da chi, di solito, legge in silenzio.

Apollonio Discolo ha detto...

Gentile silente lettore,
non so come sia successo: il Suo commento è apparso solo oggi nella mia pagina di gestione del blog. Pubblico solo oggi, di conseguenza, i gustosi anagrammi che propone, come testimonianza di spassosa e disinteressata attività dell'intelletto: spero non se ne dispiaccia troppo e gradisca i miei ringraziamenti.